DCube
ISCRIZIONE NEWSLETTER

                   << back
Matt_Black.jpg
Bicicletta a scatto fisso Matt Black.
(Stati Uniti)

Da €480,00 a €432,00
Sconto 10%


Niente freni, niente cambi, niente leve, solo un telaio, una sella, due pedali, una catena, un manubrio, due ruote.
L'essenza della bici ...
La bici a scatto fisso è quella che ha un solo rapporto che ne determina sia l'avanzamento che l'arresto, non si può smettere di pedalare, si contrasta il movimento d'inerzia precedentemente indotto agendo sui pedali e facendo forza con le gambe per rallentare. Non esiste il concetto di ruota libera, la pedalata è tonda e sempre a contatto con il movimento della ruota posteriore. La bici a scatto fisso è quindi a presa diretta, un solo pignone, una corona, un rapporto. Non ci sono cavi, guaine, dinamo, cambi ... Sono bici essenziali e per questo stupendamente funzionali ed esteticamente uniche.
Utilizzare la bici a scatto fisso è una chiara scelta di vita, rispettosa per l'ambiente, basata sui ritmi corporei e sulla simbiosi tra corpo umano e mezzo di locomozione.
E' una vera e propria alternativa a tutti i mezzi motorizzati, inquinanti, ingombranti e rumorosi che popolano le città.

È un'espressione di indipendenza ...

Si tratta del primo tipo di bicicletta inventato, nel quale la trasmissione ha presa diretta con la ruota posteriore tramite la catena. Proprio la caratteristica della trasmissione diretta permette anche di rallentare solo agendo sui pedali, per questo motivo molti preferiscono montare solo il freno anteriore o addirittura nessuno dei due.
Le biciclette a scatto fisso sono leggere perchè prive di tutto il sistema frenante e di cambio.

Un particolare utilizzo agonistico della bici a scatto fisso è quello della pista, nei velodromi non sono infatti necessari i freni e la propulsione umana svolge il duplice ruolo di motore e freno. Inoltre il meccanismo a scatto fisso presenta un rendimento meccanico maggiore di un sistema dotato di cambio, in quanto vi sono meno componenti e di conseguenza meno attriti in cui si possa dissipare potenza, fattore non secondario quando si voglia sviluppare velocità molto elevate per periodi relativamente brevi. Un altro utilizzo a livello agonistico delle bici a scatto fisso si ha nella preparazione invernale della stagione ciclistica. Nei primi mesi dell’anno infatti, molti preparatori consigliano di effettuare un buon numero di chilometri nell’arco di alcune settimane con lo scatto fisso, utilizzando un rapporto piuttosto agile e puntando a percorrere più che altro lunghe distanze piuttosto che pensare a sviluppare elevate velocità. Lo scatto fisso permette di ottenere quella che in gergo è detta "pedalata rotonda", cioè la più redditizia possibile e stilisticamente perfetta, peraltro raggiungibile in maniera stabile solo con anni di esercizio. Dagli Stati Uniti si sta poi diffondendo un uso urbano delle biciclette da pista ed in generale a scatto fisso, dato dalla propulsione dell’uso che ne fanno i bike messenger.
Questi prediligono la bici a scatto fisso per la sua leggerezza ed agilità, che la rendono un mezzo ideale per districarsi nel traffico delle città più o meno grandi. Pregi non secondari sono inoltre la sua composizione spartana, riducendo all’essenziale il numero di parti, vi sono meno componenti che possono essere soggette a furti e allo stesso tempo è richiesta una manutenzione molto meno impegnativa di una bici tradizionale.

La bicicletta ha comunque i freni compresi nella confezione.

Sono disponibili due tipi di manubri da specificare nelle note al momento dell'ordine:
- Manubrio ricurvo
- Manubrio a corna di bue



Colori:

Prezzo (IVA inclusa)
€ 432,00

- Non disponibile -